FUTON TORINO PRODUTTORI MATERASSI FUTON
Err

Il Seguire-Materassi-futon e non solo...
[.]
Cerca Il tuo carrello

Emergency Torino

Emergency

www.emergency.it

Emergency è un'associazione italiana indipendente e neutrale, nata nel 1994 per offrire cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

Emergency promuove una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani.

L'impegno umanitario di Emergency è possibile grazie al contributo di migliaia di volontari e di sostenitori.

Dalla sua nascita a oggi, Emergency ha curato oltre 7 milioni di persone.

 Emergency Torino

www.emergencypiemonte.it

Il sito con tutte le informazioni sulle attività del Gruppo Emergency di Torino e di altri Gruppi del Piemonte.

 Emergency Infopoint Torino


Uno spazio informativo aperto a tutti, un punto di riferimento per i sostenitori di EMERGENCY e per chiunque voglia conoscere le attività dell'associazione che dal 1994 offre cure medico-chirurgiche gratuite e di elevata qualità alle vittime delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà.

Un'idea distintiva e semplice: al suo interno sarà possibile acquistare oggetti originali, essere aggiornati sui programmi umanitari di Emergency nel mondo, conoscere le campagne di sensibilizzazione e ricevere tutte le informazioni per adottare un progetto o contribuire con la propria professionalit� alle missioni dell'associazione.

Un laboratorio di idee e stimoli dove, oltre a trovare tutti i gadget di Emergency - magliette, zaini, felpe, quaderni e tanti libri - verrà presentata la rassegna Parole di Pace, un programma di incontri aperti a tutti per un confronto diretto con persone che hanno pensato, scritto e vissuto esperienze di guerra, di resistenza, di affermazione di diritti e di legalità. L'intera attività sarà gestita dai volontari Emergency di Torino. 

Aperto dal martedì al venerdì, dalle 14.00 alle 19.00

Tutti gli eventi dell’Infopoint e del Gruppo di Torino
sono stati rinviati a date da destinarsi su disposizione del DPCM recante misure per il contenimento della diffusione
del Covid-19 fino a nuove comunicazioni.

Chiude anche l’Emergency Infopoint di Torino
Cari amici e amiche, abbiamo deciso come associazione di sospendere tutte le attività organizzate dai volontari in Italia finché non passerà questa emergenza sanitaria.
Crediamo che in questo momento sia prioritario sostenere tutti i medici, gli infermieri e il personale ospedaliero che sta lavorando senza sosta.
Il modo migliore che abbiamo per farlo è ridurre al massimo le occasioni di contatto, per proteggere le persone e i volontari stessi.
Come Emergency abbiamo messo a disposizione delle autorità sanitarie le competenze di gestione dei malati in caso di epidemie, maturate in Sierra Leone nel 2014 e 2015 durante l’epidemia di Ebola.
Come volontari di Emergency, le nostre attività sono tutte legate al sostegno e alla sensibilizzazione delle persone verso i progetti umanitari che abbiamo in Italia e in altri paesi del mondo: speriamo continuerete a sostenerci attraverso i canali web e social.
Avremo modo di rivederci e abbracciarci presto, riprenderemo le cene, gli spettacoli, gli aperitivi e tutto quello che ci piace fare insieme. 

---------------------------------------------------
COVID-19 — EMERGENCY SULL’APPELLO DELLA REGIONE LOMBARDIA

Abbiamo sentito questa mattina i vertici della Regione Lombardia e abbiamo offerto la nostra disponibilità a collaborare nella gestione dell’epidemia di Covid-19.
Possiamo mettere a disposizione delle autorità sanitarie le competenze di gestione dei malati in caso di epidemie, maturate in Sierra Leone nel 2014 e 2015 durante l’epidemia di Ebola.
Nel frattempo continuiamo a lavorare nei nostri ambulatori in Italia, con un protocollo di triage che permette di individuare pazienti con sintomi compatibili con il virus, di informarli e indirizzarli ai servizi competenti in un’ottica di tutela della salute pubblica.
Molti nostri pazienti appartengono alle fasce più vulnerabili della popolazione – migranti, senza tetto, Rom… – e in questo momento hanno ulteriori difficoltà di accesso ai Servizi del sistema sanitario nazionale.
L’informazione è fondamentale per questa fascia di popolazione che spesso non ha accesso all’informazione basilare sulle norme di prevenzione del contagio predisposte dal ministero della Salute.

L'AULA STUDIO DI DOMENICA È CHIUSA PER ORDINANZA RELATIVA AL COVID-2019 FINO A NUOVE DISPOSIZIONI

 

YOGA DELLA RISATA: strumento di pace
Tutti i martedì alle 18,30, online sulla piattaforma Zoom

La metodologia Laughter Yoga è basata su una combinazione di esercizi di respirazione profonda derivati dalla pratica Yoga e di esercizi che servono a stimolare la Risata, insieme ossigenano corpo e cervello donandoci una nuova condizione di ''Star Bene''. Il gruppo che si forma è costituito da persone che spesso s'incontrano per la prima volta e che, anche solo per un'ora, possono stabilire una relazione di condivisione e di serenità. 
Link per accedere: 
https://us04web.zoom.us/j/164178980

Docente: Alessandro Benetti
Life Skills Trainer, Personal Coach, Teacher Laughter Yoga University.
Nel 2008 ha fondato il centro medico fisioterapico Alchemia. Ideatore del percorso
di formazione e crescita LI.FE Liberamente Felice


In Italia e nel mondo, EMERGENCY è in prima linea per offrire cure gratuite a chi soffre le conseguenze di guerra, povertà, epidemie. Perché il diritto alla cura non siano solo parole, agisci anche tu: dona il tuo 5×1000 a EMERGENCY, indica il codice fiscale 97147110155 sulla tua dichiarazione dei redditi.
In Italia e nel mondo, EMERGENCY fa.
PER DONARE IL TUO 5X1000 A EMERGENCY, INDICA IL CODICE FISCALE 97147110155 SULLA TUA DICHIARAZIONE DEI REDDITI​

L'AULA STUDIO DELLA DOMENICA È CHIUSA
Infopoint Emergency Torino: Corso Valdocco 3 - Torino
Tel. 011.4546456
emergencypoint.torino@emergency.it
Emergency Torino: torino@volontari.emergency.it
www.emergencypiemonte.it

PAROLE DI PACE DIGITALI
Giovedì 18 Giugno, alle 18,30 diretta online su Instagram
Lunedì 22 Giugno, alle 18,30 pillola su Facebook
STEFANIA ROSSO INCONTRA NICO PIRO:
CORRISPONDENZE AFGANE
Storie e persone in una guerra dimenticata

Nonostante i miliardi spesi e le vite sacrificate dall'Occidente (Italia compresa) per un conflitto più lungo della Seconda guerra mondiale, l'Afghanistan è nel caos: il numero di vittime civili ha raggiunto il suo massimo storico, la produzione di oppio non è mai stata così alta, il corrotto governo "democratico" controlla solo metà del territorio, gli americani sono pronti a riconsegnare il Paese ai talebani; gli afghani sono pronti ad una nuova grande fuga verso l'estero. "Per scrivere questo libro sono stato in astanterie sporche di sangue fresco; ho visitato covi nascosti in bella vista; attraversato umili botteghe dove si trattavano affari da milioni di dollari; camminato in uffici prestigiosi popolati da grandi corrotti; scelto i melograni migliori al bazar di un villaggio crocevia della guerriglia; comprato del caldo pane nan da vecchi appollaiati dentro vetrine con la tv accesa; bevuto tè il cui fumo caldo ha sciolto la diffidenza delle persone che me l'avevano versato; viaggiato su pickup delle truppe afghane come un bersaglio mobile; infilato le mani nella stessa ciotola di riso e montone con giornalisti, intellettuali, talebani, tagliagole, trafficanti di pietre preziose e reperti archeologici, infiltrati dei servizi segreti, padri di famiglia, mercenari, guardie private, poliziotti, politici, atleti, medici, infermieri, feriti, rifugiati e aspiranti tali, vedove e orfani di guerra. In una parola con il popolo afghano, che mi ha sempre trattato come uno di loro; di questo privilegio non posso che essere grato al destino."

Nico Piro, è un inviato speciale del TG3.
Si occupa di crisi e conflitti, tentando di dare voce a chi non ha voce nelle aree più complesse del pianeta. Dal 2006 segue l’Afghanistan, Paese dove ha viaggiato in lungo e largo: da solo,
con organizzazioni non governative, guerriglia, truppe occidentali, forze di sicurezza locali e, soprattutto, in mezzo al popolo afghano. Per il suo lavoro ha ricevuto: il Premiolino, il Premio Ilaria Alpi, il Premio Marco Luchetta, il Premio Alberto Jacoviello, il Premio Frajese, il Premio Giancarlo Siani..

Stefania Rosso, attrice e Amica di Emergency.

PAROLE DI PACE

Un programma di incontri aperto a tutti per un confronto diretto con persone che hanno pensato, scritto e vissuto esperienze di guerra, di resistenza, di affermazione di diritti e di legalità. Raccontate ogni volta con parole diverse, parole di pace.

Instagram Emergency Infopoint Torino: @emergencyto 

Facebook Emergency Infopoint Torino


Qui puoi avere informazioni sulle attività che Emergency sta svolgendo per l’emergenza COVID-19 e per fare una donazione.
Non mancare!

 



Informativa ai sensi del Regolamento UE 2016/679 (GDPR) – I dati personali sono trattati, con strumenti manuali e informatici, per finalità di gestione dei rapporti amministrativi relativi a sostenitori e donatori, e per la promozione di iniziative a sostegno dell’associazione, come dettagliatamente specificato qui: www.emergency.it/privacy/. Titolare del trattamento è EMERGENCY – Life Support for Civilian War Victims ONG ONLUS, Via Santa Croce, 19 Milano, in persona del Presidente e legale rappresentante pro tempore. Responsabile del trattamento è Alessandro Bertani, al quale è possibile rivolgersi, all’indirizzo sopra indicato o a privacy@emergency.it, per esercitare i diritti di cui all’art. 15 del GDPR. Responsabile della protezione dei dati personali è Concetto Signorino, che può essere contattato all’indirizzo di posta elettronica dpo@emergency.it oppure scrivendo all’indirizzo della sede sopra indicato.

www.emergencypiemonte.it