FUTON TORINO PRODUTTORI MATERASSI FUTON


Gennaio 2007

LETTERA DA UN' AMICA

Caro Dino,
ciao sono Wendy.......
sono proprio io e ti scrivo parlandoti attraverso i miei occhi.
Sto perdendo la mia forza vitale ogni giorno di piu' e la mia gioia
di vivere, nel mio sguardo c'e' posto solo piu' per la sofferenza vissuta
con tutta la dignita' che sono in grado di contenere...
non farmi scivolare piu' in basso di cosi'...
la mia coda, i miei occhi, tutto il mio essere non sono piu' in grado di
scodinzolare e di gioire per l'arrivo di una persona amica... e questa per
me e' la sofferenza piu' grande, non poter piu' partecipare pienamente alla
vita, alla gioia...lasciami andare per poter partecipare a una gioia piu' grande...
lasciami andare per poter di nuovo scodinzolare...
noi animali non abbiamo timore del passaggio che voi umani tanto temete,
non siamo condizionati da quel tipo di paura perche' non siamo incatenati a
quel tipo di mente...la nostra mente non distingue un qui ed ora da un aldila'...
viviamo in una eternita' permanente con la naturalezza...di un animale...
sara' come scivolare nel sonno...
la mia sofferenza non da giudizi ne' rimprovera nessuno;
e' sofferenza...
guardala nei miei occhi...
fermati oggi e per 5 minuti guardami negli occhi senza darmi carezze...
saprai subito qual e' la cosa che ti chiedo oggi.
Tutto il resto...sei tu...
...la mia avventura con te, bellissima....
non piangere della tua solitudine...
Non sei mai solo....
Wendy




Ottobre 2009

UNA PICCOLA ROSA

Questa rosa
mi stupisce
Rubata un pomeriggio
quasi per dispetto
essa accenna ad appassire
li' sulla falda di quel
cappello di canapa leggera
su cui e' stata posata
per vezzo.
Ecco pero' si riprende
si tira su' quasi
a ringraziare ora
che l'ho posata
nell'acqua
di un minuscolo vasetto trasparente
E non finisce piu'...
continua a parlarmi
della forza della sua passione
perche' e' rossa,
rossa e piccola
piccola e vellutata
vellutata e pregiata
continua a parlarmi
perche' contunua a sbocciare
Quanti petali a sorpresa contiene
questa piccola rosa? lei che
sembrava volesse sfiorire subito...
Mi piace di pensare
di immaginare
che tu le abbia inviato
suggerito un pensiero d'amore
che l'ha sostenuta da dentro
permettendole di parlarmi
e di parlarmi ancora
per una notte
due notti
tre notti...
Questa piccola rosa
come te
piccola
discreta
forte
intensa
rossa e nascosta
Fiorisce non data
fiorisce rubata
fiorisce non guardata
fiorisce lo stesso
E' la bellezza dell'amore
a cui importa di fiorire e nient'altro

MARZO 2012

25 ANNI DOPO

In quell'ora Siddharta cesso' di lottare contro il destino, in quell'ora cesso'
di soffrire. Sul suo volto fioriva la serenita' del sapere, cui piu' non contrasta
alcuna volonta', il sapere che conosce la perfezione, che e' in accordo con il
fiume del divenire, con la corrente della vita, un sapere che e' pieno di compassione
e di simpatia, docile al flusso degli eventi, aderente all'Unita'.

Tratto da SIDDHARTA di HERMANN HESSE ( pag. 181 dell'ed. Adelphi)

LUGLIO 2012

PIETRE

Lo avrai
camerata Kesselring
il monumento che pretendi da noi italiani
ma con che pietra si costruirÓ
a deciderlo tocca a noi.

Non coi sassi affumicati
dei borghi inermi straziati dal tuo sterminio
non colla terra dei cimiteri
dove i nostri compagni giovinetti
riposano in serenitÓ
non colla neve inviolata delle montagne
che per due inverni ti sfidarono
non colla primavera di queste valli
che ti videro fuggire.

Ma soltanto col silenzio del torturati
pi¨ duro d'ogni macigno
soltanto con la roccia di questo patto
giurato fra uomini liberi
che volontari si adunarono
per dignitÓ e non per odio
decisi a riscattare
la vergogna e il terrore del mondo.

Su queste strade se vorrai tornare
ai nostri posti ci ritroverai
morti e vivi collo stesso impegno
popolo serrato intorno al monumento
che si chiama
ora e sempre
RESISTENZA

Piero Calamandrei

14/03/2016
Non vengo, non vado
Questo corpo non e' me
Non sono limitato da questo corpo.
Sono vita senza confini
Non sono mai nato e non muoio mai.

Guardo il mare e il cielo stellato,
manifestazioni della mia prodigiosa vera mente.

Sono sempre stato libero, dagli inizi al di la' del tempo.
Nascita e morte sono solo porte che oltrepassiamo,
sacre soglie del nostro viaggio.
Nascere e morire sono come giocare a nascondersi.

Dunque ridi di me, prendimi per mano,
diciamoci arrivederci
...diciamoci arrivederci per poi trovarci di nuovo.

Ci troviamo oggi,
ci troveremo domani,
ci troveremo alla sorgente in ogni momento,
ci troveremo, tu ed io, in ogni forma di vita.

Thich Nhat Hanh


27/04/2015
Mantieni i tuoi pensieri positivi
perche' i tuoi pensieri
diventano parole
Mantieni le tue parole positive
perche' le tue parole diventano i tuoi comportamenti
Mantieni i tuoi comportamenti positivi
perche' i tuoi comportamenti
diventano le tue abitudini
Mantieni le tue abitudini positive
perche' le tue abitudini
diventano i tuoi valori
Mantieni i tuoi valori positivi
perche' i tuoi valori
diventano il tuo
DESTINO

Gandhi

28/06/2016

Orazio, odi, I, 11

Carpe diem

Tu non domandare, e' un male saperlo, quale sia
l'ultimo giorno che gli dei, leuconoe,
hanno dato a te ed a me, e non tentare gli oroscopi
di Babilonia
Quanto e' meglio accettare qualunque cosa verra'!
Sia che sia questo inverno, che ora stanca il mare Tirreno
sulle opposte scogliere, l'ultimo che Giove ti ha concesso,
sia che te ne abbia concessi ancora parecchi, sii saggia,
filtra il vino e taglia speranze eccessive, perche' breve e'
il cammino che ci viene concesso
Mentre parliamo, gia' sara' fuggito il tempo invidioso;
cogli il giorno, fidandoti il meno possibile del domani